martedì 25 febbraio 2014

La rubrica del traduttore - capitolo 1



La mia passione per la traduzione è nata alla scuola superiore e si è poi affinata all'università.
Lavoro da un anno come traduttrice freelance e dal 2009 collaboro con un sito web (Italiansubs - i migliori sottotitoli in circolazione ndr) che rilascia FANSUBS, ovvero sottotitoli per serie TV in contemporanea con la messa in onda negli Stati Uniti.
Ma come viene considerata l'attività di un Subtitler o di un Traduttore freelance?
Ridiamoci sopra ;)



Innanzitutto, la giornata dovrebbe cominciare con un buon caffé, o per i non amanti della caffeina, una bella spremuta d'arancia per fare il pieno di energia e svolgere qualsivoglia attività lavorativa e non.

I migliori amici di un traduttore sono: il fidanzato/fidanzata in caso se ne possieda uno in giro per casa ;) , il proprio animale domestico che con la sua loquacità e la costante voglia di coccole sarà l'occasione giusta per delle pause meritate durante tutta la giornata, e dulcis in fundo... il proprio computer.

La posizione tipica del traduttore: in posizione seduta alla scrivania o più comodamente adagiata sul divano con un portatile appoggiato sulle gambe

L'abbigliamento tipico del traduttore: in base alle varie stagioni dell'anno si può passare da un outfit leggero compreso di t-shirt di cotone colorata abbinata a pantaloncini fantasia e infradito dai colori sgargianti, a maxi maglioni di lana con pantaloni di flanella, calzettoni e pantofole a forma di varie specie animali.

Hairstyle: Variegate pettinature selvagge domate da mollette e mollettoni improponibili


L'imprevisto del traduttore: blocco del computer, problemi alla linea telefonica o wifi, virus o malware, mancanza di caffeina, animale domestico in agitazione, il postino che suona sempre due volte, il corriere per il vostro shopping online, la suocera ( :-P ), la parola che avete sulla punta della lingua ma che proprio non ne vuole sapere di uscire da lì

I vantaggi di un traduttore: la possibilità di imparare cose nuove ogni giorno, vedere per primi (o quasi) le nuove puntate di Grey's Anatomy o di Pretty Little Liars, dare la possibilità ad appassionati come te di poter vedere la propria serie televisiva poche ore dopo la messa in onda negli USA grazie ai tuoi sottotitoli, tenere il proprio inglese/francese/tedesco/... (e italiano) in costante allenamento

Come ci vedono gli altri: perennemente spaparanzati sul divano, sempre collegati ai social network, topi da biblioteca con pc antiquati, tipi occhialuti (e questo, nel mio caso, può essere vero) chini a sfogliare dizionari 

Come siamo in realtà: siamo tipi tosti, acculturati, sempre aggiornati, con conoscenze che spaziano dalla tecnologia, alla medicina e al diritto, il mondo dell'informatica non ci fa paura... anzi, utilizziamo ogni tipo di social network per lavoro e non solo, siamo professionisti, non traduciamo per noccioline.
Potremmo avere qualche diottria in meno ma i neuroni sempre ben allenati...

4 commenti:

  1. Hhihih, molto divertente! Sono anch'io una traduttrice freelance! Ho goduto del tuo post ;-) Grazie della tua visita molto gradita! A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Yrma!!! ;)
      Buon lavoro, un bacione

      Elimina
  2. Ah ah, mi sei già simpaticissima!! Poi ti ammiro molto, io sono una schiappa con le lingue straniere, parlo inglese bene, ok, ma faccio fatica a ingranare, che dirti, complimenti!!!
    Mi unisco ai tuoi lettori!! Ciaooooo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Silvia, sei gentilissima!! :)
      Ricambio e ti seguo subito! Bacione

      Elimina